Abbaye de St. Martin

Abbaye de St. Martin

LA STORIA

Abbaye de St. Martin, prodotta dalla birreria artigianale Brunehaut, rappresenta oggi una delle poche birre belghe ufficiali d’abbazia. La birra prende il nome dalla abbazia di Saint-Martin a Tournai, fondata nel VII secolo e ampliata nel tardo XI secolo, periodo nel quale si cominciò a produrre birra nei cortili dell’abbazia. Nell’anno 1096 infatti, viene accordato ai monaci dell’Abbazia il diritto di produrre la birra, prezioso privilegio ricevuto dal re Childerico in un’epoca in cui, a causa della diffusione di peste e colera, le popolazioni sapevano essere più saggio bere birra piuttosto che acqua.

Le formule delle birre St. Martin sono rimaste segrete nel tempo.

IL PRODOTTO 

Le birre St. Martin sono birre d’eccezione, dal gusto delicato e fine, caratterizzate dall’impiego di diversi tipi di orzo e luppolo ed arricchite poi con spezie. Sono birre biologiche prodotte con un procedimento ad alta fermentazione e rifermentate in bottiglia, come tutte le birre prodotte da Brunehaut.

 

Fanno parte della gamma:

Abbaye St. Martin Blonde 7°, Belgian Ale fresca e beverina, equilibrata e di corpo rotondo, caratterizzata da un aroma fresco di malto e cereali.
Abbaye St. Martin Brune 8°, robusta e maltata, è una birra di grande personalità, rotonda e corposa. Si percepiscono al naso e al palato il malto tostato, la nocciola e il caramello. Sentori di luppolo e lievito. La tostatura caratterizza il finale, maturo ed elegante.
Abbaye St. Martin Triple 9°, è una birra da degustazione dal gusto ricco e pieno. Aromi di frutta e miele d’acacia, al palato si presenta morbida e rotonda.